Il Giardino delle Rose – Firenze Folon e il Giappone

Il Giardino delle Rose è un luogo incantato: un giardino appoggiato sulla collina sotto il Piazzale Michelangelo, a un passo da San Niccolò e che gode di una delle più belle viste su Firenze.

Sono ospitate oltre 1000 varietà botaniche, tra cui 370 varietà di rose (le specie più antiche sono del 1500), limoni e tillanze.

Anche un giardino giapponese realizzato dall’architetto giapponese Yasuo Kitayama che è stato donato da Kyōto, città gemellata con Firenze, nel 1998.

Il giardino ospita dal 2011 una collezione di straordinarie opere di Folon donate dalla vedova dopo la scomparsa dell’artista nel 2005 a pochi mesi dalla mostra a Forte Belvedere.

Le opere di Folon sembrano parte integrante del giardino e della vista, rendendo ancora più romantico e speciale questo angolo di paradiso fiorentino. 12 sculture (dieci bronzi e due gessi) che l’artista aveva destinato a Firenze poco prima di morire nel 2005, a pochi giorni dalla chiusura della mostra al Belvedere. La grande valigia, Partir, offre un eccezionale panorama incastonato; Je Me Souvens, l’uomo di Folon riposa su una delle panchine; Chat, il gatto di Folon riposa sul prato tra le rose; le fontane Vivre e Mediterranée; 25ème Pensée, statua foloniana con la testa tra la vegetazione; L’Envol, che prende il volo dal Giardino.

Il Giardino delle Rose rimane aperto al pubblico per tutto l’anno.
L’ingresso è gratuito.
Firenze, Viale Giuseppe Poggi, 2
Apertura: tutti i giorni dalle 9 al tramonto
Ingresso: gratuito

La storia del Giardino

Nel 1865 il Comune di Firenze incaricò l’architetto Giuseppe Poggi, autore del piano di ristrutturazione della futura capitale del Regno d’Italia, di eseguire i lavori sulla riva sinistra dell’Arno. Il Poggi fece in modo che il Comune diventasse proprietario di circa un ettaro di terreno racchiuso fra l’attuale viale Poggi, via di San Salvatore, e via dei Bastioni, dal quale si godeva una notevole vista di Firenze. Il Giardino delle Rose fu impiantato su questo terreno terrazzato verso la fine del diciannovesimo secolo, seguendo esempi francesi. Nel 1895 il giardino veniva aperto al pubblico durante la Festa delle Arti e dei Fiori che la Società di Belle Arti e la Società Italiana di Orticoltura tenevano ogni mese di maggio.

Il Giardino delle Rose su tripadvisor   &nbsp

 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + otto =