Stratificazioni: il Valdarno dalle terre di nuova fondazione alla contemporaneità

Da aprile a giugno 2013 la mostra Stratificazioni: Il Valdarno dalle terre di nuova fondazione alla contemporaneità

“La decisione da parte di Firenze di fondare o, in un caso, rifondare alcuni centri abitati nel Valdarno superiore alla fine del XIII secolo, innescò un mutamento degli equilibri politici, demografici, economici e sociali di tutta l’area. Le Terre Nuove fiorentine si inscrivevano in un fenomeno che aveva interessato da tempo l’Europa e l’Italia medievale”.

Prende il via il progetto “Stratificazioni: il Valdarno dalle terre di nuova fondazione alla contemporaneità”. Dal 13 aprile al 16 giugno: conferenze, mostre, itinerari alla scoperta del Valdarno e della sua storia nei comuni di Bucine, Cavriglia, Castelfranco, Montevarchi, San Giovanni, Terranuova, Loro Ciuffenna, Pian di Scò e Figline.

Grazie al contributo della Regione Toscana e con il coordinamento tecnico-scientifico di Cooperativa Archeologia, le iniziative sono pensate per far conoscere ai giovani, agli abitanti e ai turisti il patrimonio architettonico, storico-artistico, paesaggistico e di alto artigianato del territorio. Un progetto di promozione culturale, sostenuto dagli enti locali e dalle istituzioni culturali del territorio, che permette di valorizzare un formidabile patrimonio, costituito da pievi, castelli, e musei disseminati nel paesaggio del Valdarno.

In programma attività didattiche per le scuole del territorio, sei mostre documentarie, per un totale di 36 pannelli espositivi, con la storia della nascita dei singoli centri e il loro sviluppo nell’Italia medievale.

Dal 13 aprile, inoltre, al via il ciclo di conferenze a cura di Paolo Pirillo del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna – Centro Internazionale di Studi sugli Insediamenti Medievali CISIM (Cherasco), ospitato negli stessi luoghi delle mostre e incentrato sul fenomeno delle terre di nuova fondazione in Valdarno.

Stratificazioni propone anche degli itinerari d’arte, pensati in maniera flessibile alla scoperta delle bellezze del territorio. Due le tipologie scelte: il primo, Itinerari nei paesaggi del valdarno medievale – tra pievi, castelli e terre nuove, consente di ripercorrere il filo conduttore di una storia plurisecolare che, nel corso dell’età medievale, trasformò tutta questa valle da area di poteri diffusi a parte di uno Stato regionale come quello costruito da Firenze; il secondo, Valdarno come terra di lavoro – manifatture, industria e attività estrattive, mostra la storia di un’altra trasformazione profonda e strutturale che avrebbe portato il Valdarno alle soglie della civiltà contemporanea.

Pannelli espositivi, Video multimediale della Mostra, Nuovo sito del Sistema Museale del Valdarno, Brochure e Inviti interamente realizzati da Filarete

Informazioni sul nuovo sito del Sistema Museale del valdarno:
www.museidelvaldarno.it

 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =