Aggiornato il Bando per “Aiuti alle pmi per l’acquisizione di servizi qualificati” per il 2013

La Regione Toscana concede aiuti diretti alle imprese per il sostegno a progetti d’investimento innovativi immateriali ed in particolare per quelli finalizzati all’acquisizione di servizi avanzati e qualificati come definiti nel “Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le PMI toscane dell’industria, dell’artigianato e dei servizi alla produzione”.

Beneficiari possono essere micro imprese e PMI dei settori estrattivo; manifatturiero; produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e acqua; costruzioni; trasporti, magazzinaggio e comunicazioni; altre attività di servizio alle imprese.

La dimensione minima dell’investimento è di 7,5 mila euro per le microimprese, 12,5 mila euro per la piccola impresa, 20 mila euro per la media impresa ed i consorzi, 35 mila euro per i consorzi e ATI/RTI.

L’aiuto, soggetto a ritenuta d’acconto, non deve superare l’importo di 200 mila euro per beneficiario su un periodo di tre anni ed un’intensità massima del 75%.

Sono ammesse come spese servizi di consulenza in materia di innovazione; servizi di supporto all’innovazione; messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca o di una grande impresa presso una PMI.

Si possono così ottenere aiuti per servizi quali realizzazione di siti web, internazionalizzazione di questi ultimi, e-commerce, web marketing.

Nuovo Bando agg. 20130116

 

 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =